Casa Passiva


Il concetto di “casa passiva” (Passivhaus) nasce nel 1988 in Svezia, sviluppandosi poi in molti paesi del centro-nord europeo.

Per Casa Passiva si intende un particolare standard abitativo basato sull’integrazione di materiali e tecnologie che assicurano all’edificio un’elevata qualità abitativa ed una sensibile riduzione dei consumi energetici, circa il 90% in meno rispetto alle abitazioni tradizionali. È un tipo di struttura studiata e progettata per coprire autonomamente la maggior parte del suo fabbisogno energetico, per il riscaldamento e il raffrescamento ambientale interno, ricorrendo a dispositivi passivi. Queste abitazioni assicurano il benessere termico con o senza una minima fonte d’energia interna all’edificio e non necessitano di alcun impianto di riscaldamento convenzionale, essendo in grado di per sé di massimizzare l’efficienza energetica.

Nella filosofia della casa passiva non si usano combustibili fossili, ma sistemi basati il più possibile su energie rinnovabili. Il sistema più utilizzato prevede la presenza di una pompa di calore che serve a produrre l’acqua calda per usi domestici e il ritocco dell’aria in immissione.

Per il condizionamento estivo invece, si può sfruttare l’impianto di ventilazione meccanica controllata con sistema di raffrescamento tramite geotermia orizzontale o verticale per sfruttare la temperatura costante del sottosuolo. Il fabbisogno energetico è estremamente basso e può essere coperto con le risorse già presenti.

L’architettura passiva copre dunque la maggior quota dei fabbisogni energetici degli edifici attraverso flussi di caldo e freddo direttamente dall’ambiente esterno, si avvale nel periodo di transizione di “masse di accumulo termico”, quantità di materiali con elevata capacità termica. Possono essere realizzate con materiali isolanti “naturali”, ricorrendo alla bioedilizia per uno scarso impatto sull’ambiente.

La casa passiva è alla base della protezione dell’ambiente: con questo standard costruttivo non si interviene nella riduzione degli inquinanti con l’aggiunta di filtri o altri sistemi di compensazione, si dà il massimo contributo alla salvaguardia del territorio e del clima senza generare nessun tipo di sostanza nociva.

Biopietra offre un prodotto certificato e biocompatibile, rispetta il pianeta, l’uomo e la sua salute, riducendo il consumo energetico in tutto il ciclo di vita.